Uncategorized

Luiss Enlabs job posting public fail

Leggo con stupore l’annuncio di Augusto Coppola in merito alla ricerca di “3/4 persone junior” per LUISS ENLABS. La pagina originale è http://blog.startupitalia.eu/lavoro-luiss-enlabs/ e ne riporto il contenuto integrale al 5 Ottobre 2015.

Sto cercando 3/4 persone junior da aggiungere al team che gestisce il programma di accelerazione in LUISS ENLABS. Non sono richiesti particolari background accademici, quello che invece è richiesto è:

1. Ottima conoscenza dell’inglese (dovete intervenire ad eventi internazionali in qualità di speaker o di partecipanti a panel) oltre che dell’italiano (ad esempio chi continua a scrivere gli asinini bhe, bho, accelleratore con due elle è automaticamente fuori da questo annuncio).

2. Capacità di lavorare in autonomia producendo risultati impeccabili (l’ambiente è caratterizzato da una velocità tale da impedire un controllo effettivo dei processi, ma al contempo è richiesta sempre una delivery di qualità superiore).

3. Precisione e affidabilità: non stiamo cercando persone che facciano il lavoro bene al 99%.

4. Un CV di max 2 pagine, tassativamente no Europass.

5. Una lettera motivazionale di max 1 pagina.

6. La disponibilità a lavorare a Roma, presso i nostri uffici nella stazione Termini.

7. Una mente analitica.

8. Un modo di pensare “semplice”, ovvero la capacità di trovare le soluzioni semplici a problemi complessi (il che implica anche capire come individuare approssimazioni della soluzione perfetta e piani concreti per farle evolvere nel tempo).

9. Se informatici, una vera passione per l’informatica, tale per cui quando non lavorate (e lavorerete tanto) passate un sacco di tempo a programmare e a leggere di programmazione.

10. Se non informatici, una vera passione per il mondo dell’innovazione e della tecnologia.

11. Ci piacciono le persone che hanno l’ambizione di salire sul palco e parlare ad un pubblico, ma che capiscono che prima di farlo hanno bisogno di imparare e fare sul serio le cose e che non basta averle lette su un libro.

Quello che offriamo è:

1. Un contratto di un anno di formazione (la retribuzione media durante l’anno è di 800EUR mese netti) a cui seguirà l’assunzione a tempo indeterminato con un RAL di poco inferiore ai 24.000EUR, più premi. Ogni anno è previsto uno scatto di stipendio (se meritato).

2. Imparare un sacco di cose in poco tempo.

Vorremmo chiudere il processo entro Natale per cui prima inviate le vostre candidature e prima vi daremo un feedback.

I colloqui durano tra i 30 e i 45 minuti, sono piuttosto eccentrici e servono anche a capire come lavorate sotto pressione.

Se avete domande potete postarle come commenti, rispondo a tutti (un minimo di pazienza, nelle prossime 2/3 settimane sarò continuamente in treno con la connessione a singhiozzo), mentre per le candidature basta inviarle ad augusto.coppola@luissenlabs.com

Il subject della mail deve essere: CV 15093

Leggo solo PDF il cui filename è CognomeNomeCV.pdf e CognomeNomeLM.pdf

Tra tutto, quello che più mi ha colpito è il requisito “capacità di lavorare in autonomia producendo risultati impeccabili. L’ambiente è caratterizzato da una velocità tale da impedire un controllo effettivo dei processi, ma al contempo è richiesta sempre una delivery di qualità superiore.” che a mio parere definisce le qualità di un Senior o addirittura di un Consulente Senior, quindi abituato a lavorare al di fuori dell’organizzazione e con forti doti di autogestione.

Possiamo, e come imprenditore devo, selezionare i più svegli, i più motivati e chi ha conoscenze pregresse più utili al lavoro da svolgere ma non possiamo chiedere sia l’autonomia che la qualità a dei neo-laureati o diplomati. Un collaboratore Junior deve necessariamente essere collocato all’interno di un processo per imparare, portare valore all’azienda e garantire un lavoro di qualità.

Per un’organizzazione che incuba startup e che quindi fornisce come valore accessorio supporto ai processi che la startup non si può permettere, come ad esempio l’HR, un bel passo falso.

–Francesco Ongaro
CEO of ISGroup

Standard
Uncategorized

Ethical Hacking

Chi protegge la tua rete aziendale?
Molti non affrontano correttamente il problema della sicurezza. E tu?

ISGroup Srl è una struttura indipendente specializzata in IT Security in grado di offrire servizi e prodotti di sicurezza informatica di livello qualitativo elevato. ISGroup è il partner ideale per proteggere il tuo business gestendo i rischi legati all’accesso abusivo a sistemi informatici, dipendenti infedeli, concorrenti sleali.

“Conosci il tuo nemico, conosci te stesso”
Sun Tzu – L’arte della guerra

La nostra offerta si concentra su pochi ma ben definiti servizi di alto livello qualitativo.

Contattaci oggi per discutere delle tue necessità!

Il termine “cappello bianco” nel gergo di Internet si riferisce ad un hacker etico del computer, o un esperto di sicurezza informatica, specializzato in test di penetrazione e di altre metodologie di test per garantire la sicurezza dei sistemi informativi di un’organizzazione. Ethical hacking è un termine coniato da IBM per indicare una categoria più ampia di un semplice test di penetrazione. White-hat hacker può anche lavorare in team chiamati “sneakers”, “red team”, o “tiger team”.

The term “white hat” in Internet slang refers to an ethical computer hacker, or a computer security expert, who specializes in penetration testing and in other testing methodologies to ensure the security of an organization’s information systems. Ethical hacking is a term coined by IBM meant to imply a broader category than just penetration testing. White-hat hackers may also work in teams called “sneakers”, red teams, or tiger teams.

https://en.wikipedia.org/wiki/White_hat_(computer_security)

Standard